Come un gatto in tangenziale: il successo dell’esordio

0
4597

È da poco approdata al cinema Come un gatto in tangenziale, la commedia con Paola Cortellesi e Antonio Albanese. La pellicola ha riscosso un enorme successo, tanto da aggiudicarsi il titolo di film più visto di Capodanno. cortellesi film 2018

boostgrammer

Una commedia sociale che ha raggiunto un incasso di 3.070.240 euro per 435 mila spettatori.

Una grande vittoria per la commedia di Milani. Lo conferma l’amministratore delegato di Vision Distribution, Nicola Maccanico: “Il grande successo al Box Office del nostro Gatto conferma la vitalità del cinema italiano quando riesce a intercettare temi contemporanei e a declinarli in forma originale. Il pubblico premia una commedia che sa far ridere senza mai essere superficiale nel raccontare le complesse interazioni tra mondi diversi in un epoca digitale che facilita l’incontro tra opposti. Contemporaneamente Vision celebra un importante risultato per il quale vorrei ringraziare Mario Gianani, Lorenzo Mieli e Riccardo Milani. Hanno creduto in noi e nella nostra capacità di costruire un percorso vincente in sala”.

Trama

Giovanni è un intellettuale impegnato, profeta dell’integrazione sociale, che vive al centro di Roma. Un consulente del Parlamento europeo borghese e perbene, un signorotto a modo con la puzza sotto il naso.

Monica è un’ex cassiera, che vive in periferia. Due sorelle cleptomani e un marito in carcere. L’integrazione, lei, la vive tutti i giorni.

come un gatto in tangenzialeDue vite a sé, due mondi diversi e apparentemente inconciliabili, due facce parallele della stessa Roma. Fino a quando i figli non decidono di fidanzarsi, costringendo Giovanni e Monica a entrare in contatto.

In realtà sono entrambi vittime di spietati pregiudizi sulla classe sociale dell’altro, ma hanno un obiettivo in comune: la storia tra i loro figli deve finire.

come un gatto in tangenziale 2018I giovani hanno 13 anni e si trovano ai poli opposti della scala sociale. Il che fa luce su un’importante – e irrisolta – questione: davvero non esiste più la classe media, neanche al cinema?

Non mancano poi i luoghi comuni. Il qualunquismo, l’anti-politica e il gentismo, rappresentati in modo piuttosto acritico. La battuta è spesso accompagnata dalla parolaccia, come spesso avviene in questo tipo di commedia.

Due protagonisti eccezionali

Antonio Albanese e Paola Cortellesi sono perfettamente a loro agio. Interpretano il proprio ruolo con semplicità e disinvoltura, come se nei panni di Giovanni e Monica si fossero sempre trovati.

Cortellesi Albanese cinemaEntrambi raccontano quasi quel senso di colpa borghese che Milani vorrebbe stigmatizzare. C’è però la voglia di assumere il punto di vista altrui, rinnegando la naturale sensatezza del proprio.

Ti è piaciuto il film? Esprimi il tuo voto qui sotto, e continua sempre a seguirci su Cinemondiumcortellesi film 2018 cortellesi film 2018

 

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui