Sta per arrivare in Italia la terza stagione della webserie Mozart in the Jungle, anch’essa composta da dieci episodi come le due precedenti. È stata completamente resa disponibile negli Stati Uniti dal servizio di streaming di Amazon il 9 dicembre 2016.

È una divertente comedy musicale ispirata a Mozart in the Jungle: Sex, Drugs, and Classical Music, un libro di memorie pubblicato dall’oboista Blair Tindall nel 2005 il quale narra della propria carriera professionale a New York.

La trama

Rodrigo De Souza è un enfant prodige completamente dedito al suo ruolo come nuovo direttore dell’Orchestra Filarmonica di New York.

È un giovane personaggio ribelle e ossessionato dalla propria immagine, attraverso il suo genio e il suo stile di vita spiazzante Rodrigo è la dimostrazione di quanto il mondo della musica classica sia accattivante non solo sul palcoscenico ma anche dietro le quinte.

È proprio il retroscena che gli offre la possibilità di conoscere la giovane e bella oboista Hailey, la quale spera di trovare una grande occasione e nel frattempo aumenta i suoi risparmi lavorando come babysitter, e il cinico e incattivito Thomas Pembridge, componente e maestro storico dell’orchestra, che a un certo punto viene messo in discussione per ragioni di marketing.

Il cast

  • Rodrigo De Souza interpretato da Gael García Bernal,.
  • Hailey Rutledge, interpretata da Lola Kirke
  • Cynthia Taylor interpretata da Saffron Burrows,.
  • Elizabeth “Lizzie” Campbell interpretata da Hannah Dunne,
  • Alex Merriweather interpretato da Peter Vack,.
  • Thomas Pembridge interpretato da Malcolm McDowell,
  • Gloria Windsor interpretata da Bernadette Peters

La serie

Nel 2016 la serie ha vinto il Golden Globe come miglior serie commedia o musicale e Gael García Bernal ha invece ricevuto il premio come miglior attore in una serie commedia o musicale.

La prima e la seconda stagione della serie hanno ricevuto un grande consenso sia da parte della critica specializzata che da quella del pubblico di Amazon e di Sky Atlantic in Italia.

L’ambientazione di Mozart in the Jungle è particolarmente affascinante, quasi da film e stranamente anche un po’ indie. Una serie diversa dal comune che segue schemi inconsueti.

È una commedia fresca e giovanile ben realizzata, che affronta il mondo della musica classica rivisitata in chiave pop, che potrebbe anche essere visto come un buon modo a peravvicinare questo mondo anche a un pubblico più giovane. Parla di persone vere non costruite, persone che hanno un lavoro e una vita per nulla semplice, anzi, un bel po’ incasinata.

[Voti: 0   Media: 0/5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui