Amici come prima, un (non) cinepanettone

367
0
CONDIVIDI
Boldi De Sica reunion

13 anni dopoBoldi De Sica reunion

Partiamo subito con il dire che il film diretto da Christian De Sica è tutto fuorché un cinepanettone. Chi scrive questa recensione era per nulla entusiasta all’idea di una reunion tra lo stesso De Sica e Massimo Boldi i quali, nel corso degli anni, ci avevano regalato film dalla comicità sempre più becera e volgare. I Cinepanettoni per l’appunto. Boldi De Sica reunion.

amici come prima de sica trailerEbbene, a distanza di 13 anni dal loro ultimo film insieme, ovvero Natale a Miami, il duo comico è tornato a condividere le scene in una veste (letteralmente) del tutto inaspettata.

Amici come prima è una piacevole commedia all’italiana come non se ne vedevano da tempo, e Medusa Film, temendo che la cosa avrebbe potuto allontanare gli spettatori dalle sale, ha mascherato il tutto con un poster (orribile) e un trailer che facevano passare la pellicola come il classico film natalizio targato Boldi e De Sica. Boldi De Sica reunion.

Ma per quanto la Medusa ci abbia provato, già da quel trailer era evidente che De Sica con il suo film voleva non solo omaggiare l’amicizia che lo lega(va) a Cipollino, ma soprattutto creare un film che si distanziasse sensibilmente da quei cinepanettoni. Un genere di film che ormai, non li rappresentavano più.

Una malinconica commedia

Cesare Proietti (Christian De Sica) è il direttore di un prestigioso albergo appartenente all’imprenditore Massimo Colombo (Massimo Boldi) e alla figlia Luciana. Dopo essere stato licenziato, però, Cesare non troverà nessun lavoro adatto ad aiutare il figlio a portare avanti la propria carriera da musicista. Ma una volta scoperto che i Colombo cercano una badante per Massimo, ovviamente strapagandola, si traveste da donna cercando di ottenere il lavoroBoldi De Sica reunion.

amici come prima de sica trailerPer quanto alcuni stilemi classici di questo genere di film siano rimasti (l’equivoco, lo scambio di identità), il tutto è a uso e consumo non di gag a sfondo erotico e/volgare, ma di una narrazione che è il vero perno centrale della pellicola.

La storia si evolve, i personaggi hanno un approfondimento. Insomma, dove prima il cinepanettone glissava, Amici come prima rende l’esperienza una vera e propria storia da vivere.

Il cinepanettone che vorremmo sempre vedere

Prendendo in prestito da film di grande successo come A qualcuno piace caldoMrs. Doubtfire e Quasi amici, De Sica ci regala una commedia dalle tinte spesso amare. Non stiamo di certo parlando della miglior commedia all’italiana di sempre (Boldi non è più frizzante come un tempo e molte gag si appoggiano su De Sica che spara insulti con voce da uomo in veste da donna), ma è sicuramente un film dal quale traspare una voglia di riscatto da parte dei due protagonisti. Boldi De Sica reunion.

Anche la regia si eleva rispetto alla media dei cinepanettoni. Grazie a Brando De Sica, figlio di Christian, e a una giovanissima troupe, la pellicola ha un tocco molto più ricercato e moderno.

Insomma, se eravate prevenuti (come il sottoscritto) circa la buona riuscita di questa reunion dovrete ricredervi. Correte al cinema e andate a vedere questa buona commedia italiana, divertente e malinconica al punto giusto. Non ve ne pentirete.

E voi, cosa ne pensate? Andrete a vedere il film? Fateci sapere la vostra con un commento qua sotto e continuate a seguirci su CinemondiumBoldi De Sica reunion.

[Voti: 3    Media Voto: 5/5]

LASCIA UN COMMENTO