Aquaman: la rivincita DC tra azione e comicità

125
0
CONDIVIDI
Aquaman incassi

Aquaman, nonostante gli iniziali pronostici negativi, ha stupito tutti, ottenendo incassi stratosferici da record che si avvicinano al miliardo. Aquaman incassi

Se queste cifre appartenevano per lo più a cinecomic Marvel, da adesso non è più  così: infatti Aquaman è il primo film DC ad aver raggiunto cifre stratosferiche al botteghino.

Stroncato in partenza

Sin da quando era giunta voce di uno standalone su Aquaman, l’accoglienza non era stata calorosa, anche perchè Arthur Curry non era uno dei principali personaggi DC.

Già le prime immagini trapelate e i primi trailer non avevano lasciato ben sperare per il supereroe dei mari. Anche perchè, ultimamente l’universo DC non riesce a trovare la propria strada.

aquamanInvece, contro ogni pronostico quello di Aquaman è un film su un supereroe non potentissimo che riesce alla perfezione, diventando uno dei migliori prodotti Warner Bros. dai tempi della trilogia di Christopher Nolan.

Punti di forza Aquaman incassi

La mossa che ha permesso di fare di Aquaman uno dei migliori film DC è sicuramente la scelta del regista: James Wan. Il regista, dopo aver riportato in luce una saga come Fast & Furios, adesso porta alla ribalta un supereroe DC.

Altra mossa vincente è la scelta della comicità: questa sconosciuta nel cupo universo DC, fino a questo momento dove viene riportata alla ribalta.

Non si tratta di una comicità imbarazzante, scontata e banale, ma di un’ironia che sa divertire in bocca ad un possente Jason MomoaAquaman incassi

Jason Momoa, sicuramente uno dei principali punti di forza del film. La scelta di un supereroe non convenzionale, ma che beve, è pieno di tatuaggi ed indossa un giubbotto di pelle.

Scoperta di se stesso

Aquaman affronta forse uno dei temi più classici di sempre: la riscoperta di se stesso. Arthur è infatti un giovane ragazzo mezzo umano e mezzo uomo pesce. Aquaman incassi

Vive con il padre e nulla vuole a che fare con il mondo sommerso di Atlantide. Però, quando gli verrà chiesto di prendersi le sue responsabilità, saprà prendere la scelta giusta.

Già il consigliere del re di Atlantide, Vulko, lo aveva addestrato per fare di lui il re che avrebbe detronizzato il fratello attuale al trono, Re Orm.

Abbandonerà dunque il padre e intraprenderà il proprio percorso di crescita personale che lo porterà a conquistare il tridente del primo re Atlan, con cui sconfiggere re Orm.

Nello scoprire se stesso, scoprirà che è lui l’unico vero re di Atlantide, non tanto per la sua forza ma per la sua umanità e il suo essere diverso.

Proprio perchè è nato dall’unione di un umano e una donna pesce, è lui il ponte per la pacificazione dei regni di Atlantide con il mondo terreno.

L’azione e l’avventura

Quello di Aquaman è un film che ci riporta all’azione e all’avventura come un moderno Indiana Jones e Jurassic Park, non a caso citati più volte nel film. Aquaman incassi

Battaglie stratosferiche che riescono a catturare lo spettatore. Dalle battaglie sott’acqua nel mondo di Atlantide a quelle in superficie che passano attraverso il deserto e per la Sicilia.

Una delle più belle e meglio riuscite la lotta in sicilia che si svolge su più piani: sulla terra, sui tetti e in mare. Altrettanto interessante la fatidica battaglia finale per la rivendicazione del trono di Atlantide.

Una è però la vera battaglia fulcro del film: quella tra la terra, che sta inquinando i mari e Atlantide, che vuole intervenire raccogliendo gli altri regni per distruggere la terra.

Un villain riuscito

Che film sui superferoi sarebbe senza un villain? Qui il film ce ne propone due. Il primo è “l’uomo mosca” che farà di tutto per uccidere Aquaman per rivendicare la morte del padre.

Poi c’è il vero e proprio villain del film: re Orm, interpretato da Patrick Wilson. Un cattivo perfettamente riuscito sulla scia del Thanos di Avengers: Infinity War. Un villain che ha comunque un’umanità.

La sua ostilità verso il fratellastro Arthur, sta nel fatto che Orm crede che la nascita del fratellastro sia stata la vera causa della morte della madre Atlanna.

re ormDa qui l’odio e la necessità di voler fare fuori Arthur per rivendicare in qualche modo la morte della madre Atlanna. Ecco Atlanna un altro personaggio riuscito interpretato da una sorprendente Nicole Kidman.

Mai invecchiata di un giorno, per la Kidman il ruolo di Atlanna calza a pennello. Pur non avendo mai interpretato scene dei combattimenti, sembra essere nata per fare questo.

Uno dei migliori film DC. E voi cosa ne pensate? Avete già visto Aquaman al cinema ? Continuate a seguirci su Cinemondium.

[Voti: 2    Media Voto: 4.5/5]

LASCIA UN COMMENTO