Quel motel tra la California e il Nevada: 7 sconosciuti a El Royale

280
0
CONDIVIDI
7 sconosciuti a El Royale trama

La trama 7 sconosciuti a El Royale trama

7 sconosciuti a El RoyaleSiamo nel 1959 e in una camera di un motel viene consumato un omicidio. Dieci anni dopo, in quel medesimo motel, il tanto lussuoso quanto misteriosamente deserto El Royale, alcuni individui incrociano le loro strade. Un prete, un venditore di aspirapolvere, una cantante e un’affascinante e misteriosa ragazza, ognuno di loro con un oscuro segreto. Persino il giovane inserviente che li accoglie nel Motel, che si trova a cavallo tra la California e il Nevada, sembra nascondere qualcosa. Alcuni di loro non sono chi dicono di essere e la convivenza forzata porterà i protagonisti a mostrare la loro vera natura. 7 sconosciuti a El Royale trama.

Chi sta dietro la macchina da presa?

Dakota Johnson7 sconosciuti a El Royale (in originale, Bad Times at the El Royale), è il secondo lavoro da regista, dopo l’acclamato horror Quella casa nel bosco, del talentuoso Drew Goddard. In entrambi i casi si è dedicato alla stesura della sceneggiatura. Oltre a questi lavori, Drew Goddard si è distinto per aver scritto serie televisive come Alias, Lost e il più recente Daredevil. Goddard, abile scrittore, dà il meglio di sé anche dietro la macchina da presa mostrando un netto passo avanti rispetto al suo precedente lavoro. La regia del film si distingue grazie a delle riprese al cardiopalma e a piani-sequenza ben costruiti e mai banali.

La struttura narrativa e il cast

La struttura narrativa prende a piene mani da alcuni lavori tarantiniani come Le Iene e, soprattutto, The Hateful Eight. Dopo il prologo e la presentazione dei personaggi, il film suddivide la narrazione andando a presentare ognuno di essi mostrandoci chi sono realmente, quali sono le loro intenzioni e cosa li ha portati a El Royale. Tutto questo fino all’escalation finale di eventi dove le strade di ognuno di loro vanno a poco a poco a incrociarsi. Così come in Quella casa nel bosco, Goddard si diverte a costruire e decostruire i propri personaggi. La narrazione, infatti, alterna senza soluzione di continuità flashback ed eventi presenti.

Cynthia ErivoIl cast conta attori di grande esperienza, tra cui un sempre ottimo Jeff Bridges, che interpreta il prete al centro di molti eventi del film, il troppo sottovalutato Jon Hamm, il logorroico venditore di aspirapolvere, e un sempre più talentuoso Chris Hemsworth, il quale interpreta la perfetta incarnazione di Charlie Manson. Inaspettatamente anche Dakota Johnson, famosa per la discutibile parentesi di Cinquanta sfumature, regala un’ottima performance. Oltre a loro si distinguono in positivo una dolcissima Cynthia Ervio, la quale sfoggia anche delle incredibili abilità canore (infatti la Ervio è principalmente conosciuta come interprete di Musical teatrali) e il figlio di Bill Pullmann, ovvero Lewis Pullman, il quale seppur alle volte dia un’interpretazione eccessivamente sopra le righe non sfigura accanto al resto del cast. 7 sconosciuti a El Royale trama.

Tutto ok, però…

Il film, dopo un’ora e mezza praticamente perfetta, cade però in un finale eccessivamente buonista e, soprattutto, lento nel ritmo. Vengono toccate tematiche, come la guerra in Vietnam o gli scandali sessuali, che portano il film su binari totalmente differenti rispetto alle premesse. Seppur questo scivolone finale vada ad intaccare la qualità generale del film, ciò non toglie che Goddard sia riuscito a confezionare un ottimo thriller con un cast di tutto rispetto e una storia che lascia con il fiato sospeso per gran parte della sua durata. 7 sconosciuti a El Royale trama

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento e continuate a seguirci su Cinemondium!

7 sconosciuti a El Royale trama 7 sconosciuti a El Royale trama 7 sconosciuti a El Royale trama

[Voti: 3    Media Voto: 5/5]

LASCIA UN COMMENTO