BoJack Horseman, il creatore contro Netflix!

115
0
CONDIVIDI
BoJack Horseman cancellato

BoJack Horseman, come ormai saprete, si fermerà alla sesta stagione per volere di NetflixBoJack Horseman cancellato

Il creatore della serie Raphael Bob-Waksberg è tornato sull’argomento dichiarando che la piattaforma streaming ha poca pazienza con i propri prodotti, non dando loro tempo necessario affinché storia e personaggi a dovere.

Le parole del creatore

Quando abbiamo iniziato BoJack, era sottinteso il fatto che Netflix  ci avrebbe concesso il tempo necessario per sviluppare al meglio lo show, di crearsi un proprio pubblico di fan. Ricordo che mi dissero ‘Ci auguriamo che il miglior momento della prima stagione di BoJack Horseman sarà l’annuncio della seconda stagione’. Non ottenemmo un rinnovo completo per la seconda stagione, ma quello era ciò si era inteso, che queste cose richiedono tempo per essere costruite nel migliore dei modi. All’epoca pensavo che questo fosse il modus operandi di Netflix, ovvero dare a uno show il tempo necessario per svilupparsi. Credo sia un peccato che sembrino sempre più distanti da ciò“.

L’autore si era già espresso in merito alla questione poco dopo la cancellazione della serie. Ecco quali furono le sue dichiarazioni:

È una questione di affari. Loro devono fare quello che è credono sia più giusto per loro. E sei stagioni, in fin dei conti, sono un ottimo risultato per una serie TV. Quindi alla fine non mi posso lamentare più di tanto”.

La reazione di Aaron Paul

BoJack Horseman cancellatoAaron Paul, che nella serie doppia Todd Chavez, si è a sua volta espresso sulla situazione dopo la sollecitazione dei fan sul suo profilo Twitter.

L’attore ha deciso di ringraziare i fan della serie sottolineando a sua volta che la decisione di interrompere BoJack Horseman sia stata presa da Netflix.

Abbiamo avuto un periodo incredibile mentre portavamo avanti BoJack. Non potrei essere più orgoglioso di così. Mi sono innamorato di questi personaggi proprio come se ne sono innamorati i fan, ma purtroppo Netflix ha pensato fosse arrivato il momento di chiudere il sipario, e questo ci ha portati qui. Ci hanno comunque dato casa per sei bellissimi anni. Non c’è nulla che possiamo fare“.

[Voti: 2    Media Voto: 5/5]

LASCIA UN COMMENTO