La Sirenetta del nuovo live action Disney sarà nera: ecco le prime polemiche

96
0
CONDIVIDI
Polemica Sirenetta

Live-action “In fondo al mar”Polemica Sirenetta

tra i tanti remake (live-action) di molti film disney e non solo, adesso tocca alla Sirenetta, una delle favole di casa Topolino più amate. Un classico del 1989 tratto dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen. E’ forse la moda del momento, è forse mancanza di idee, ma sia nel campo cinematografico che in quello di intrattenimento, i produttori, in questo caso quei signori che fanno cinema, hanno trovato nella formula “remake” un modo per poter vincere qualsiasi concorrenza al botteghino. Il film sarà diretto da Rob Marshall, e probabilmente uscirà nel 2021. Due giorni fa è stata annunciata l’attrice che interpreterà Ariel, la protagonista. Ed è subito polemica. Si, perché a quanto pare la protagonista del live-action sarà Halle Bailey, 19 anni, nota soprattutto come membro del duo R&B Chloe x Halle (Chloe è la sorella).Polemica Sirenetta

Mondo polemica

E’ stata la stessa attrice a rivelare sui social la sua partecipazione al cast del nuovo film targato Disney. Ma cosa ha scatenato tutte queste polemiche? Ovviamente il suo aspetto. La giovane Halle Bailey è un’attrice ancora molto giovane e ha ancora molto da imparare, infatti oltre a qualche comparsa al cinema e aver recitato piccole parti in serie tv come Grown-ish, non ha mai avuto un’esperienza concreta, ma non è questo quello che ha fatto infuriare il web: Halle Bailey è nera e non somiglia per niente alla sirenetta pallida dai capelli rossi. La nuova Sirenetta dovrebbe essere ambientata ai Caraibi, quindi l’aspetto della ragazza sarebbe adatto, ma moltissimi non hanno gradito questa scelta, e avrebbero voluto al suo posto un’attrice più vicina al modello originale. Si sono sprecati i commenti razzisti, e tanti hanno accusato la Disney di un eccesso di politically correct.

Polemica SirenettaIl web protegge tutti

Siamo nel 2019 e sicuramente giudicare così una pellicola e il suo cast non è per niente consono; è giusto che giovani attori possano mettersi alla prova al di là del discorso di razza, sesso e religione. Quello che più che altro fa storcere un pò il naso è che il web assume questo atteggiamento per l’ennesima volta. Il caso del live-action di Sonic (il famoso porcospino blu di casa SEGA) ne è un esempio: La produzione e il regista stesso sono stati costretti, dalle lamentele del web, a cambiare completamente il soggetto di Sonic. Perché? non era identico all’originale del gioco. Da un lato il web ha ragione a lamentarsi, sicuramente permettersi di fare un live-action di un film passato comporta una certa onestà intellettuale e fedeltà all’originale (d’altronde il soggetto non è di proprietà del regista,ma di chi prima di lui lui ha creato); dall’altro lato forse potrebbe andarci di mezzo l’autorialità dell’opera in questione. Voi che ne pensate?Polemica Sirenetta

 

 

Polemica Sirenetta

Continuate a seguirci su Cinemondium

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

LASCIA UN COMMENTO