Home Film Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa (2018)

Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa (2018)

683
0
CONDIVIDI
Leo Da Vinci Recensione

Ieri  Giovedì 11 Gennaio è uscito al cinema  Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa. Ecco la recensione di Cinemondium per voi.  Leo Da Vinci Recensione

Un film di animazione tutto italiano, firmato dal Gruppo Alcuni di Treviso, con la regia di Sergio Manfio. Leo Da Vinci Recensione

Leo

Leo Da Vinci Recensione

Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa è un film d’animazione che vuole presentare ai più piccoli un giovane Leonardo Da Vinci, con tutte le sue geniali invenzioni. Leo Da Vinci Recensione

Sinossi Leo Da Vinci Recensione

La vita a Vinci scorre tranquilla: Leo è alle prese con le sue idee geniali, Lorenzo lo aiuta e accompagna nel testare i suoi marchingegni e Lisa li sta ad osservare poco convinta, ma con un interesse che va oltre la semplice amicizia.

Monna Lisa Di ritorno da una gita al lago, i nostri amici hanno una brutta sorpresa: la casa di Lisa e i campi hanno preso misteriosamente fuoco. Leo Da Vinci Recensione

Per aiutare Lisa e suo padre, i due amici decidono di andare alla ricerca di un tesoro nascosto sott’acqua, con l’aiuto di una delle sue invenzioni: lo scafandro.

E qui comincia l’avventura. Nella loro ricerca del tesoro, Lisa e Leonardo incontrano Niccolò, un ragazzino polacco appassionato di stelle, e vengono aiutati da Agnese, una vivace orfanella.

L’impresa risulta difficile, sia perché devono fare i conti con dei pirati interessati anche al tesoro, sia perché il tesoro sembra misteriosamente scomparso.

PiratiTutti gli eventi si susseguono uno dopo l’altro, fino al lieto fine con il ritrovamento del tesoro. Leo Da Vinci Recensione

Un Leonardo Da Vinci solo di nome

La figura di Leonardo Da Vinci non ha mai visto tramontare il proprio fascino, diventando  più volte protagonista di produzioni televisive e cinematografiche.

Ma nel film di Leonardo Da Vinci sembra esserci solamente il nome.Leo Da Vinci Recensione

LeoInfatti il personaggio storico diventa solo un pretesto per raccontare un’avventura, delle quali è protagonista un ragazzo che per quanto carismatico ha ben poco in comune con il personaggio storico.

La brillante idea di attualizzare attraverso l’animazione uno dei protagonisti della Storia italiana, per renderlo più familiare ai più piccoli, sembra venir meno nella pellicola.

Non si mostra mai come Leonardo arrivi a creare le sue invenzioni, quale sia l’intuizione alla base dei suoi progetti, come nasca e si sviluppi un’idea geniale.

Invenzione Solo alcuni rari accenni alle invenzioni di Leonardo.

Inoltre la realtà del mondo rinascimentale della Firenze del Quattrocento e l’accuratezza storica, vengono meno, mettendo invece maggiormente in risalto una contaminazione tra presente e passato.

Sarebbe stato più interessante vedere interagire Leo all’interno dell’ambiente fiorentino, senza dover per forza sacrificare l’azione.

Così si sarebbe unito il divertimento di un film d’avventura, con una trama maggiormente incentrata sulla figura storica del suo protagonista. Leo Da Vinci Recensione

Ma Sergio Manfio perde questa magnifica occasione: geniale l’idea di animare il mito di Leonardo Da Vinci, ma solo se si riesce a  trovare un punto di equilibrio fra modernità e tradizione.

Un film che non sembra prendere il volo

Leo Da Vinci – Missione Monna Lisa è un film d’avventura, dove l’azione però  non sembra decollare.

Il regista non  da le spinte giuste. La conseguenza è che la sceneggiatura appare  povera di colpi di scena e anche le parti più di action perdono spessore. La trama è estremamente lineare e riserva poche sorprese.

Leo LorenzoA questo si aggiunge una sceneggiatura non delle migliori, sia nei momenti drammatici che in quelli più comici (solo i più piccoli possono ridere alle battute del film).

La storia d’amore tra Leo e Lisa è invece ben scritta e risulta piacevole, ma anche in questo caso serviva probabilmente una intensità maggiore.

Personaggi e paesaggio

L’aspetto più sorprendente è sicuramente l’esecuzione degli scenari e degli sfondi, che vantano un uso dei colori magnifico, con tonalità brillanti e vivide.

Leo Lisa Il set del designer Marco Pegoraro dimostra un incredibile talento artistico sia nella resa degli ambienti naturali sia nella delineazione di quelli urbani.

Purtroppo però i bellissimi sfondi dipinti stridono un poi’ con i disegni dei personaggi che appaiono eccessivamente plastici, rigidi.

Sarebbe stato opportuno ammorbidirli, rendendoli meno somiglianti a dei bambolotti. Leo Da Vinci Recensione

L’aspetto generale dei personaggi è comunque molto ben riuscito, dai costumi, alle acconciature, ai colori.

I personaggi più riusciti sono sicuramente  quelli di Leo, Lisa e Agnes, bimbetta impertinente che da brio alla narrazione rubando la mappa a Leo e scappando per i tetti di Firenze.

Agnes NicolòIl piccolo Copernico è carino, ma non ha molte scene memorabili a disposizione, mentre Lorenzo appare simpatico ma a volte ripetitivo nel suo umorismo.

Il cattivo di turno è un personaggio cui andava dato più spazio, per approfondirne il carattere e le motivazioni del suo agire e del volere il tesoro. Leo Da Vinci Recensione

Un film per i più piccoli

Se ai più adulti il film d’animazione potrà sembrare frivolo e lo guarderanno con l’occhio critico, ai più piccini il film con le ambientazioni, l’avventura e i colori, affascinerà molto.

Un film per bambini dunque. I bambini vengono accompagnati in un’avventura lineare e di facile comprensione.

Agnes In questo senso il film svolge egregiamente la sua funzione di intrattenere e divertire un pubblico che, giustamente, cerca solo questo da un film, ma non vi riconosceranno certo l’unicità del genio toscano.

Nel profondo il film dà una lezione che non conosce età: non smettere mai di inseguire i propri sogni, perfino quando sembrano impossibili, e sperimentare sempre, sfidando i propri limiti.

Continuate a seguirci su Cinemondium!

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

LASCIA UN COMMENTO