50 Primavere (2017)

2500
0
CONDIVIDI
50 Primavere recensione

Media Voto: 3.5/5 50 Primavere recensione

Guarda il TRAILER!

Adesso al cinema la commedia di Blandine Lenoir, con Agnès Jaoui che libera tutte le donne dai brutti giudizi su di sé ed insegna loro, piuttosto, a ridere sopra ogni avversità.

Un mix di crisi e rinascita, tipica di tutte le donne di mezza età!

Trama 50 Primavere recensione

Aurore è una donna sulla cinquantina che fa la cameriera ed è separata dal marito da cui ha avuto due figlie di cui una è incinta. Nel momento in cui perde il lavoro apprende anche di stare per diventare nonna.

Questi due eventi la mandano in crisi: vede troppi anni dietro di sé.

Casualmente però incontra un amore di gioventù… e se fosse il momento di ricominciare con una nuova vita?

Sì, ma non è però così semplice!!!

50 Primavere recensioneLa menopausa

“Quando lo stock di ovociti è esaurito allora si parla di menopausa. – Ah, perché, c’è uno stock?!”

“Sai che cosa mi disse la prima volta che mi sono venute? Adesso sei una donna. E adesso che cosa sono? Non mi vengono più!”

“Ti trapiantano cuori, mani, polmoni. Mai che abbiano inventato niente contro le vampate di calore!” 50 Primavere recensione

50 Primavere è un film che affronta con i toni leggeri, quelli tipici di una commedia romantica, un tema nuovo e poco trattato nei cinema italiano: la menopausa femminile.

E anche se trattata a volte con un pizzico di superficialità, tutto sommato il film è buon film, sia per merito dell’empatia interpretativa e sia per la modalità di narrazione: brillante ed effervescente.

Da vedere magari tra amiche mentre si sorseggia un buon cocktail assieme!

Una curiosità sul titolo

Il titolo originale del film è Aurore, che non è solo il nome della protagonista ma si riferisce all’aurora intesa come attimo che precede l’alba e quindi l’inizio di una nuova vita per la protagonista del film, e che la traduzione italiana, 50 Primavere, ha in parte ripreso con la parola primavera, indice di una ripresa, un nuovo inizio. 50 Primavere recensione

 

Titolo originale Aurore
Lingua originale Francese
Paese di produzione Francia
Anno 2017
Durata 89 min
Consigli per la visione +13
Genere Commedia
Regia Blandine Lenoir
Sceneggiatura Agnès Jaoui, Anne-Françoise Brillot, Benjamin Dupas, Blandine Lenoir, Jean-Luc Gaget, Océane Michel
Produttore Antoine Gandaubert
Produttore esecutivo Fabrice Goldstein;  Antoine Rein 
Casa di produzione Karé Productions
Distribuzione(Italia) Bim Distribuzione
Fotografia Pierre Milon
Montaggio Stéphanie Araud
Musiche Bertrand Belin
Scenografia Eric Bourges
Interpreti e personaggi
·         Agnès Jaoui: Aurore Tabort

·         Thibault de Montalembert: Christophe Tochard

·         Pascale Arbillot: Mano

·         Sarah Suco: Marina Tabort

·          Lou Roy-Lecollinet: Lucie Tabort

·         Nicolas Chupin: Seb

·         Théo Cholbi: Tim

·         Nanou Garcia: Anne-Marie

·         Pierre Giafferi: Matthieu

Continuate a seguirci sempre su: Cinemondium.com

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

LASCIA UN COMMENTO