James Gunn alla regia del nuovo Suicide Squad!

132
0
CONDIVIDI
Gunn regia Suicide Squad

James Gunn e il suo miracolo Gunn regia Suicide Squad

Guardiani della Galassia è stato uno dei successi commerciali più sorprendenti di sempre. La scommessa dei Marvel Studios, produrre un film ad alto budget dedicato a dei personaggi semi-sconosciuti è stata parecchio rischiosa, ma alla fine la ragione è stata dalla loro parteGunn regia Suicide Squad

Oltre 700 milioni di dollari di incassi in tutto il mondo, un enorme successo di critica e pubblico e dei personaggi entrati nell’immaginario collettivo. Tutto merito sia dell’azzeccato cast di attori sia, soprattutto, di colui che ha dato vita al progetto: James GunnGunn regia Suicide Squad

James Gunn GuardianiIl buon Gunn è riuscito a prendere dei personaggi praticamente sconosciuti ai più e renderli delle icone pop del nuovo millennio. Ciò grazie ad una regia frizzante e mai banale e ad una sceneggiatura che ha settato nuovi standard per i cinecomics.

Non a caso il film Suicide Squad prese a piene mani dallo stile di Gunn, seppur il risultato fosse solo lontanamente paragonabile dalla piccola perla targata Marvel Studios.

James Gunn replicò quell’incredibile successo con il sequel, Guardiani della Galassia Vol. 2, che confermò tutto ciò che si era visto di buono nel primo capitolo. La favola, però, si ruppe bruscamenteGunn regia Suicide Squad

Il 20 luglio 2018 Gunn venne infatti licenziato dalla Walt Disney e dai Marvel Studios per via di alcuni vecchi tweet in cui ironizzava su argomenti come lo stupro e l’AIDS. Per quanto condivisibile, la presa di posizione di Disney e Marvel apparve molto ipocrita. È purtroppo la conseguenza del progresso tecnologico, di Internet, che tutto può e tutto vede. Per quanto fossero passati molti anni da quei Tweet, ciò non ha fermato la Disney dal voler salvaguardare la propria immagine.

Suicide Squad, un sequel/reboot

Il talento di James Gunn era però troppo per rimanere inutilizzato, e così Warner e DC hanno deciso di puntare sull’eccentrico regista, ironia della sorte, proprio per il nuovo Suicide SquadGunn regia Suicide Squad

Il progetto, però, non dovrebbe essere un sequel ma un reboot. Seppur il primo Suicide Squad abbia avuto molto successo a livello commerciale, è stato massacrato dalla critica. James Gunn avrà quindi carta libera e potrà plasmare la nuova Task Force X come meglio crede.

Suicide Squad filmChi rimarrà quindi del cast del primo film? Margot Robbie nei panni della folle Harley Quinn sembra intoccabile, mentre per Will Smith c’è ancora un sospetto silenzio.

Potrebbe entrare nel cast Dave Bautista, Drax nel film Guardiani della Galassia, il quale ha molto legato con Gunn e sarebbe felicissimo di tornare a lavorare con lui. Ne sapremo di più nelle prossime settimane.

The Suicide Squad, questo il titolo del sequel/reboot, vedrà quindi nuovi attori e nuovi personaggi, ma manterrà il legame narrativo con il suo predecessore.

E voi, cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra con un commento qua sotto e continuate a seguirci su CinemondiumDa

[Voti: 3    Media Voto: 5/5]

LASCIA UN COMMENTO