Dopo “Perfetti Sconosciuti”, un film di Paolo Genovese: The Place

1434
0
CONDIVIDI
film The Place

The Place, film drammatico, uscito il 9 novembre 2017. Diretto da Paolo Genovese, già regista del campione d’incassi Perfetti sconosciuti. Come il suo precedente lavoro, remake questa volta di una serie americana, The Both at the End, distribuita da Netflixfilm The Place

Trama:

Un misterioso uomo siede sempre allo stesso tavolo di un ristorante, pronto a esaudire i più grandi desideri di otto visitatori, in cambio di compiti da svolgere. Un gioco a premi che ti spinge verso i più grandi demoni che risiedono nell’animo umano. Un poliziotto, un cieco, una suora che ha perso la fede, un rapinatore, un padre disperato e altri, su un unico palcoscenico. Come in un gioco ad incastri, al The Place, le vite di tutti i presenti si intrecceranno portandoli talvolta ad aiutarsi, talvolta a combattersi. Un gioco che come la vita avrà risultati imprevedibili. film The Place

film The PlaceIl regista Paolo Genovese, dopo il successo di Perfetti sconosciuti, si è creato una fanbase tale da permettergli di correre dei rischi. Egli infatti avrebbe potuto seguire l’onda del successo e fare qualcosa di simile al vecchio lavoro. Dichiara, invece, quanto questo sia lontano dalle sue intenzioni. Per questo decide di cambiare registro. Pur rimanendo un film corale come Perfetti sconosciuti, in The Place il cast diventa più affollato. Oltre ai nuovi acquisti, tra i quali Valerio Mastrandrea nei panni dell’uomo misterioso, Alessandro Borghi, Rocco Papaleo. Troviamo anche Marco Giallini e Alba Rohrwacher, già presenti in Perfetti sconosciuti. Questi personaggi si aggirano tutti nel The Place, diner atemporale, che potrebbe trovarsi ovunque o da nessuna parte. Tutto il film è diretto in questo unico posto, dove i protagonisti incontrano quell’essere che anch’egli potrebbe essere uno, nessuno, centomila.

“C’è qualcosa di terribile in ognuno di noi, e chi non è costretto a scoprirlo è molto fortunato”

– Marcella (Giulia Lazzarini).

Se tu ti trovassi nella necessità, nella situazione o nella voglia di infrangere la legge, di fare del male. Che ne sarebbe della tua morale, dell’etica? E’ questa la domanda che pone il film di Genovese. Il desiderio umano fino a dove può arrivare? Un film sul libero arbitrio, sulle scelte fatte da persone improbabili. Disposte a tutto pur di raggiungere il proprio obiettivo. Una ricerca sulle ragioni umane. Su come una persona normale, insospettabile se messa alle strette possa fare l’impensabile. Il motore dell’agire umano quindi è una strada che si biforca. Il bene e il male sono in agguato e non sempre si riescono a distinguere l’uno dall’altro.  film The Place

Continuate a seguirci su Cinemondium.com

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

LASCIA UN COMMENTO