Fausto Brizzi sotto accusa. Si difende: “Mai avuto rapporti non consenzienti”

3
2229
Brizzi abusi Le iene

Si è parlato molto del caso Weinstein. I nomi celebri attualmente sotto accusa sono tantissimi. In seguito alle prime accuse volte al produttore americano, infatti, sono state molte le  vittime che hanno trovato il coraggio di parlare. Il caso ha fatto discutere anche l’Italia.Il contributo delle Iene è stato, se non decisivo, molto utile. Il celebre programma di Italia 1 infatti ha posto sotto i riflettori, per alcune settimane, il caso del presunto Weinstein italiano. Hanno dato la possibilità a diverse ragazze di parlare della loro traumatica esperienza. Evitando sempre di palesare i nomi degli accusati, però. Brizzi abusi Le iene

Negli ultimi giorni è uscito un nome fra tutti, Fausto Brizzi. Regista italiano, celebre per “Maschi contro femmine” e “Notte prima degli esami”,  ha smentito qualsiasi tipo di accusa rivolta verso di lui attraverso una lettera inviata agli organi di stampa: “Ho appreso con grande sconcerto dagli articoli apparsi sulle pagine di alcuni quotidiani dell’esistenza di ipotetiche segnalazioni di molestie fatte da persone di cui non viene precisata l’identità. Posso solo affermare, con serenità e sin da ora, che mai e poi mai nella mia vita ho avuto rapporti non consenzienti o condivisi. Per questo, escludo categoricamente di aver conferito mandato legale per trattare il risarcimento del danno in favore di presunte vittime” Brizzi abusi Le iene 

In seguito a tali affermazioni il programma, pur non accertando al 100% la veridicità di tali affermazioni, ha deciso di pubblicare uno dei nomi ricorrenti nelle storie di più di dieci intervistate. Fausto Brizzi.

“Occhi cattivi che mi guardavano mentre opponevo resistenza”

Brizzi abusi Le ieneIl cineasta romano, accusato di agire sempre secondo lo stesso modus operandi. Presumibilmente, adescava ragazze di belle speranze che sognando di ricevere una proposta di lavoro partecipavano a dei provini un po’ ambigui. Come raccontano Clarissa Marchese, Miss Italia 2004 e Alessandra Giulia Bassi, modella. Il regista avrebbe invitato le ragazze in uno studio adibito a casa. Colorata e con tanto di Jacuzzi sarebbe servita come set per provare alcune scene d’amore con lo stesso regista. Tentando quindi un primo approccio fisico attraverso dei massaggi sarebbe passato a dei modi più aggressivi. Viene citato spesso lo sguardo cattivo nell’uomo che godeva nel vedere le ragazze paralizzate dal disagio e dalla vergogna. E’ un mostro quindi quello che viene descritto dalle vittime. Un uomo che senza scrupoli si denudava davanti alle ragazze chiedendo prestazioni sessuali come prova di recitazione.

I manager di alcune ragazze avrebbero consigliato di evitare procedure legali. Questo insieme alla vergogna per la violenza subita, avrebbero impedito alle vittime di parlare fino ad ora. Per fortuna non tutte sono cadute sotto il giogo del regista ma alcune sono state segnate da un abuso che non dimenticheranno mai. Queste accuse non sono state ancora accertate e ovviamente, fino a quando non ci saranno delle prove e un caso non verrà aperto queste saranno solo delle speculazioni. Quello che possiamo fare è tenerci informati e vedere come sarà risolto uno dei casi che ha sconvolto l’opinione pubblica mondiale! Brizzi abusi Le iene

Per tenervi aggiornati sul caso, continuate a seguirci su Cinemondium.

 

[Voti: 7    Media Voto: 5/5]

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui