Studio Ghibli si rinnova: Aya and the Witch Aya witch StudioGhibli

Aya and the Witch è  il primo lungometraggio animato del rinomato studio giapponese Studio Ghibli ad essere fatto completamente in CGI. Sono appena uscite le immagini del nuovo film d’animazione, e sembra davvero unico nel suo genere. Il nuovo film d’animazione non sembra essere come molti altri realizzati con la stessa tecnica, ma ha una personalità propria, un tratto distintivo che effettivamente ricorda il classico stile dello Studio Ghibli.Aya witch StudioGhibli

Aya witch StudioGhibliAya and the Witch è un film di Goro Miyazaki, figlio di Hayao e già conosciuto per aver diretto I racconti di Terramare e La collina dei papaveri. Il lungometraggio compirà una grande rivoluzione per lo studio che ha sempre prediletto l’animazione tradizionale a quella fatta a computer. Infatti, sarà completamente fatto in animazione digitale. Il film è entrato a far parte ufficialmente della classifica di selezione di Cannes 2020.

Un libro e… una strega!

L’opera è basata su Earwig and the Witch, un libro per bambini del 2011 che nel nostro Paese è conosciuto con il titolo Earwig e la Strega. Il libro è scritto da Diana Wynne Jones, autrice anche della trilogia da cui è tratto il film sempre dello Studio Il Castello Errante di Howl. h

Aya witch StudioGhibliI dettagli specifici della trama di Aya and the Witch, non sono ancora noti, ma questo è quanto riporta la sinossi ufficiale del romanzo di riferimento.

“Gli orfanotrofi sono posti orribili. Ma Earwig (ndr. Aya) adora il St. Morwaid perché, da quando è stata lasciata ancora in fasce all’ingresso dell’istituto, tutti fanno esattamente quello che vuole. Le cose cambiano il giorno in cui una coppia un po’ inquietante (che si sforza di apparire normale) decide di adottare proprio lei. Earwig viene così catapultata nella misteriosa abitazione di Bella Yaga e Mandragora, tra stanze segrete, pozioni e libri di magia, e non ci metterà molto a scoprire che la sua nuova “mamma” è una strega, con tutte le conseguenze che ne derivano! Ma grazie alla sua intelligenza e al prezioso aiuto di Thomas, un gatto parlante, Earwig troverà il modo di farsi rispettare. Una piccola storia di grande coraggio, che insegna a non abbattersi mai, nemmeno quando tutto sembra prendere la piega sbagliata.”

Aya witch StudioGhibliAya witch StudioGhibli

 

Continuate a seguirci su Cinemondium 

[Voti: 0   Media: 0/5]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui